Indice

  1. Basta poco se ci si crede (12/7/2016) - Si sta discettando quasi esclusivamente sull’eterogeneità dei vincitori, sul ruolo delle forze di destra e di quelle populiste, del futuro del Renzi-Icaro e dei pastrocchi che la peggior classe politica della Repubblica potrebbe ancora fare: in realtà un vincitore c’è, in una dimensione netta e inequivocabile. Ha vinto la Repubblica fondata sulla centralità del Parlamento; […]
  2. Quando La Corte disse SI al maggioritario che denunciavamo come anticostituzionale come la Corte stessa ha riconosciuto solo 20 anni dopo (11/28/2016) -
  3. Cosa è il diritto di pace (11/28/2016) - Ecco cosa è il diritto di pace (S. D’Albergo e A. Ruggeri) PDF
  4. Movimento Nazionale Antifascista di Difesa integrale e Rilancio della Costituzione “fondata sul lavoro” (11/28/2016) - Pubblicato e tratto da  http://www.iskrae.eu (dove lo si può trovare con in più immagini grafiche di impaginatura) La riforma non scardina solo la Costituzione ma le radici stesse della nascita dell’Italia come nazione Tra storia degli italiani e dell’italiano di Angelo Ruggeri – per conto del Movimento Nazionale Antifascista per il RILANCIO  e la DIFESA INTEGRALE […]
  5. Perché No, la riforma vista dal basso (11/28/2016) - Perché no, la riforma vista dal basso (PDF)
  6. Raniero La Valle, Commiato (11/28/2016) - Caro Bellavite, caro Roberto Mancini, carissimi della Parrocchia Romana di Santa Maria ai  Monti con l’amico senatore Luigi Zanda, e Luigi Accattoli, cari amici di Lecce, di Brindisi, sarei venuto  come avevo promesso da voi in quest’ultimo scorcio della campagna referendaria, se non fossi stato tradito da un dissesto molto inopportuno delle due camere, questa […]
  7. SOPPRIMERE IL TERRITORIO O IL “PING PONG” CAMERA SENATO? (11/28/2016) - Di Mario Agostinelli e Giuseppe Vanacore Lo spostamento infinito della data del referendum non sembra – almeno per Renzi – una gran trovata: più si ha il tempo di andare fuori di propaganda ad esaminare i contenuti e più emergono le insidie di fondo di questa “deforma”. Nella ricercata subordinazione delle Assemblee al Governo, non […]
  8. LA TRUFFA DEL MONOCAMERALISMO E L’ARTICOLO 12 (11/28/2016) - Salvatore d’Albergo, Carlo Andreini Con la trasmissione al Senato da parte della Commissione Affari Costituzionali del DDL (e pertanto d’iniziativa governativa) n. 1429 contenente “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario” e altre modifiche della seconda parte, la riforma costituzionale è approdata in aula per la discussione e l’approvazione in prima lettura. Dopo ripetuti richiami […]
  9. I VALORI SUPREMI DELLA COSTITUZIONE TRADITI DALLA RIFORMA (11/28/2016) - Raniero La Valle Settimo discorso su “La verità del referendum” tenuto il 15 novembre 2016 a Vicenza La Corte Costituzionale ha affermato che ci sono dei valori supremi sui quali si fonda la Costituzione, che non possono essere sovvertiti o modificati nemmeno da leggi di revisione costituzionale. Questi principi supremi affermati soprattutto nella prima parte […]
  10. DA MODENA: IL PD CHE VOTA NO SI APPELLA AL MANIFESTO DEI VALORI DEL PARTITO (11/28/2016) - Beatrice Bardelli  17 novembre 2016 Probabilmente Renzi non l’ha mai letto o se mai l’avesse letto ha fatto spallucce. Roba da conservatori, avrà pensato. Si tratta del Manifesto dei Valori del Partito Democratico approvato, il 16 febbraio 2008, dall’Assemblea Costituente del Partito Democratico insieme allo Statuto ed al Codice etico del partito. Quel documento era […]
  11. Il disegno di revisione Renzi-Boschi tra ragioni strutturali e sovrastrutturali: “governabilità” e “stabilità economica” nell’era della crisi organica (11/28/2016) - Gaetano Bucci (Università di Bari) (relazione al seminario del P. C., Gioia del Colle, 20 novembre 2016)   Il disegno di revisione proposto (recte: imposto) dal Governo, non può essere valutato solo come un’operazione “sovrastrutturale” destinata a incidere esclusivamente sulla forma di governo, ma anche come una sorta di disegno strategico di politica-economica, che punta […]
  12. Franco Astengo – Lettera al presidente della Repubblica (11/28/2016) - Allo stimatissimo signor Presidente della Repubblica, presidenza.repubblica@quirinale.it ROMA E per doverosa conoscenza Alla signora Presidente della Camera dei deputati, Laura_Boldrini@camera.it ROMA Al signor Presidente del Senato della Repubblica, pietro.grasso@senato.it; ROMA Stimatissimo signor Presidente, sento la necessità di richiamare l’attenzione su quanto incombe sia a carico della regolarità della campagna elettorale e dell’esito del referendum, sia […]
  13. APPELLO alle cittadine e ai cittadini della Repubblica italiana (11/28/2016) - DIFENDI LA DEMOCRAZIA, VOTA NO AL REFERENDUM COSTITUZIONALE NON FARTI INGANNARE! DI’ LA TUA CONTRO LE MISTIFICAZIONI, LE MENZOGNE E I RICATTI DEL GOVERNO Questa “riforma” è in realtà una sovversione autoritaria dall’alto, le cui parole d’ordine sono le stesse a cui risponde il sistema liberale capitalista dell’Europa e del mondo: “Impoverire i ceti medi, […]
  14. UN NO PER LA DEMOCRAZIA SOCIALE-ECONOMICA FONDATA SUL LAVORO (11/3/2016) - DIFENDIAMO LA NOSTRA COSTITUZIONE – PERCHÉ VOTARE NO APPELLO alle cittadine e ai cittadini della Repubblica italiana

 > 
 PERCHE ANDARE  E VOTARE NO AL REFERENDUM
 Il predominio del Governo sul Parlamento e quindi sulla società sancito nel sesto comma dell’art. 12 di modifica dell’art. 72 C., ripristina la simbiotica compenetrazione fra vertice dello stato-apparato […]
  15. Costituzione, democrazia, sindacato (11/3/2016) - 12 ottobre 2016 Tiziano Rinaldini Nello scontro aperto sul voto referendario è forte il rischio di ricondurlo e ridurlo ad una dimensione di interesse politico contingente con  un consenso ricercato a prescindere dal significato più profondo dell’operazione istituzionale  che si cerca di attuare e del suo rapporto con le vicende sociali in corso. Si può […]
  16. DI PIERRI TITOLO V (11/3/2016) - Con la riforma del Titolo V via libera allo sfruttamento selvaggio dei territori. Partiamo da un presupposto: il consolidamento della post­democrazia di cui parlava Crouch ha bisogno di riforme costituzionali come quella che saremo chiamati a votare (o meglio a sventare) il 4 dicembre. Il disegno sotteso alla riforma ­ propagandata come al di sopra […]
  17. La riforma Costituzionale non è ecosostenibile (11/3/2016) - L’intenso, e non sempre equilibrato, dibattito sulla revisione alla Carta costituzionale vede quasi assenti gran parte del mondo ambientalista e dei movimenti sociali. Riteniamo invece che un approfondimento, in particolare sugli effetti che tali modifiche potrebbero avere su questioni che riguardano, l’ambiente, il territorio, l’energia, il clima, e sulle forme e i modi di incidere […]
  18. SUL REFERENDUM: NO AL PRIMATO DEL GOVERNO SUL PARLAMENTO (11/3/2016) - Mario Agostinelli e Bruno Ravasio Ogni giorno una notizia peggiore sposta la precedente nella disinvoltura con cui la politica cavalca un presentismo eterno che non viene mai scalfito da uno sguardo al futuro. Un futuro, come afferma Alberto Burgio su questo giornale, che non solo inquieta, ma che dovrebbe costringere tutte le forze in campo […]
  19. Renzi ha detto che se vince il NO si torna indietro di 30 anni (10/18/2016) - Renzi ha detto che se vince il NO si torna indietro di 30 anni: Splendido! Nel 1986… il P.C.I. aveva il 34% giravano le alfa 75 non esistevano i contratti cococo, progetto, jobact, da dipendente a partita iva, voucher, … si andava in pensione ad una età decorosa c’era l’articolo 18 e le tutele per […]
  20. Intervento al convegno del 23 giugno, organizzato da Usb e Forum diritti lavoro, su Costituzione e diritti del lavoro e le ragioni del No a controriforma Renzi-Boschi (10/13/2016) - Giorgio Cremaschi  Perché una lavoratrice o un lavoratore in quanto tali, e non come semplici cittadini, dovrebbero essere interessati ad esprimere con tutta la forza possibile, nelle urne e nel paese, il loro No alla controriforma costituzionale di Renzi? A questa domanda dobbiamo rispondere se vogliamo suscitare quella risposta di popolo che oggi non è […]
  21. SUL REFERENDUM: NO AL PRIMATO DEL GOVERNO SUL PARLAMENTO (10/13/2016) - Mario Agostinelli e Bruno Ravasio – Il Manifesto, 29.09.2016 Ogni giorno una notizia peggiore sposta la precedente nella disinvoltura con cui la politica cavalca un presentismo eterno che non viene mai scalfito da uno sguardo al futuro. Un futuro, come afferma Alberto Burgio su questo giornale, che non solo inquieta, ma che dovrebbe costringere tutte […]
  22. Angelo Ruggeri su Costituzione Togliatti e il futuro dell’uomo (8/30/2016) - Intervista di Mario Agostinelli A: Ritieni che la crisi valorizzi un’attualità di Togliatti, sebbene nessuno ne stia parlando? R: Certamente. Senza istituzioni e partiti di democrazia di massa avanzano e vincono i movimenti reazionari di massa. Togliatti, con un pensiero che va lontano e che viene dai tempi dell’Ordine Nuovo di Gramsci punta al superamento […]
  23. ENERGIA, LOTTA AL CLIMA E REFERENDUM (8/30/2016) - Mario Agostinelli Nell’ambito degli impegni assunti dal Consiglio Europeo nel 2014 per la riduzione del 40% delle emissioni di gas serra al 2030 (baseline 1990), confermati nell’accordo di Parigi, e del quadro di regole condivise per il raggiungimento dell’obiettivo (-43% da ETS – v. sistema di scambio delle emissioni, – e -30% dai settori non-ETS, […]
  24. L’arte politica anticostituzionale (8/30/2016) - Angelo Ruggeri Pericoli e scopi della congiunta“abrogazione” del “governo Parlamentare” edello “Statuto dei lavoratori”innestata dall’abolizione dell’articolo 18:coniugare autoritarismo “sociale” dell’impresa e autoritarismo “politico” delle istituzioni. Con annessa l’ennesima Truffa elettorale volta a introdurre il bipartitismo e il  presidenzialismo-bipartitico   Lo stato fascista è corporativo o non è fascista (Mussolini, 1-10-1930) Chiunque non voglia rinunciare a […]
  25. RIFORMA COSTITUZIONALE E QUESTIONE SOCIALE NELL’ERA DELLA “CRISI ORGANICA” (8/30/2016) - GAETANO BUCCI    (ALESSANO, LUGLIO 2016, iniziativa promossa dal Movimento 5 stelle) Nel breve tempo a disposizione non posso soffermarmi sui molteplici aspetti problematici del progetto di riforma costituzionale e mi limiterò pertanto a considerare una questione fondamentale, che ha ricevuto però scarsa considerazione nel dibattito in corso. Vorrei soffermarmi, in specie, sulle ragioni di […]
  26. Intervento al convegno del 23 giugno, organizzato da Usb e Forum diritti lavoro, su Costituzione e diritti del lavoro e le ragioni del No a controriforma Renzi-Boschi (8/30/2016) - Giorgio Cremaschi Perché una lavoratrice o un lavoratore in quanto tali, e non come semplici cittadini, dovrebbero essere interessati ad esprimere con tutta la forza possibile, nelle urne e nel paese, il loro No alla controriforma costituzionale di Renzi? A questa domanda dobbiamo rispondere se vogliamo suscitare quella risposta di popolo che oggi non è […]
  27. La costituzione del bunker (8/30/2016) - di Geminello Preterossi – Il Manifesto – 10 luglio 2016   Riforme. Occorre lavorare per immettere nel fronte del no contenuti sociali e popolari, che valorizzino la spinta contestatrice ma contrastino le dinamiche individualistiche La vera posta in gioco del referendum costituzionale non è il Senato, ma la prima parte della Costituzione, in particolare il costituzionalismo […]
  28. Per la difesa integrale e l’autentico significato dell’Art.18 (7/22/2016) - Perché battersi “Per la difesa integrale e l’autentico significato dell’Art.18” comporta “la difesa integrale della Costituzione e dei suoi valori economico-sociali” e viceversa? Perché in questa fase di egemonia della destra sociale e politica e di governo pattuito dalla diade destra/sinistra, il mutamento di regime socio-politico-istituzionale che si sta consumando – senza contrasti reali da […]
  29. GIU LE MANI DALLA COSTITUZIONE ! (7/22/2016) - PER DIRE NO ALLE MODIFICHE ALLA COSTITUZIONE DEMOCRATICA E SOCIALE PER LA SUA DIFESA INTEGRALE E IL SUO RILANCIO  CONTRO QUESTO COLPO DI STATO CHE MODIFICA GRAVEMENTE IL NOSTRO ORDINAMENTO NATO DALLA RESISTENZA E CANONIZZATO NELLA COSTITUZIONE REPUBBLICANA DEL 1948 NEL REFERENDUM DEL 2006 IL POPOLO ITALIANO SI E’ OPPOSTO ALLA SOVVERSIVA REVISIONE COSTITUZIONALE DI […]
  30. IN DIFESA DEL PARLAMENTO (7/4/2016) - Anche se non ancora corroborato dalla ricapitolazione del dibattito storico e recente svoltosi in Italia, sul ruolo e funzione del Parlamento, è talmente pernicioso il silenzio sulla grave lesione della democrazia che si produrrebbe con la riduzione dei parlamentari – di cui tacciono TUTTI come tacciono dell’art. 12 che sancisce la prevaricazione dell’esecutivo sul Parlamento, quindi sulla società e […]
  31. Contro il rinnovato attacco alla Costituzione (7/4/2016) - Nell’ultimo ventennio le forze politiche di “centrodestra” e di “centrosinistra” hanno avanzato incessantemente proposte di “riforma costituzionale”, asserendo che fossero indispensabili per adeguare l’ordinamento nazionale alle evoluzioni dell’ordinamento dell’UE. Anzi si è affermato che le suddette “riforme” fossero indispensabili, visto il carattere datato della nostra Costituzione. Per sgomberare il campo dal carattere strumentale di tale […]
  32. LA “SPADA DI DAMOCLE” DELLE AGENZIE DI RATING (7/4/2016) - Tra criminalità economica delle bancarie società anonime per azione e il famigerato  “governo per agenzia” di “diritto privato,  anticostituzionalmente “copiato” dalla inglese patria storica della c.d “democrazia costituzionale”  Tra golpe del 2011 e la “cloaca” Banca Morgan che non ha “consigliato” ma ordinato al governo Renzi di “cambiare la costituzione” essendo di “troppa di democrazia […]
  33. Problemi della riconversione industriale e dello sviluppo economico e sociale (7/4/2016) - Ruggeri, Colajanni, Leonardi e Minucci PDF, 980Kb
  34. Il governo dell’economia nel quadro del sistema istituzionale (7/4/2016) - di Domenico Chirico PDF, 0.98Mb
  35. Dal vivo (6/30/2016) - Questa volta per tirarci un pò su, invio due splendidi video (per contenuti che danno speranza): il primo girato alla scuola per immigrati della CGIL di Monza dove Bruno Ravasio ha mandato in scena Chichibio e la gru; il secondo, più breve, girato con imperizia da me in un cinema romano dove un coro di […]
  36. SISTEMA PARLAMENTARE, LAVORO E DIALETTICA SOCIALE (6/30/2016) - La fuoriuscita dal sistema parlamentare e la soppressione di fatto della democrazia sociale – principi e valori economici-sociali della nostra Costituzione fondata sul lavoro, sottende una revisione fondata sugli interessi e i valori del mercato dell’impresa privata. Il governo parlamentare non solo ha il compito di assicurare i valori e i principi economico-sociali e del lavoro, ma anche il potere […]
  37. GRAMSCI, LO STATO, LA COSTITUZIONE (6/30/2016) - Nel richiamo gramsciano alla visione hegeliana dei partiti e delle associazioni come trama “privata” dello stato, per un nuovo costituzionalismo in cui il governo avviene con il consenso “organizzato” dei governati, nel senso cioè che lo stato educa il consenso mediante le associazioni politiche e sindacali, lo stato non è più inteso come governo e […]
  38. Il predominio del Governo sul Parlamento è stato sancito in modo incisivo nel sesto comma dell’art. 12 del disegno di legge costituzionale che modifica l’art. 72 della Costituzione (6/30/2016) - Gaetano Bucci   Il predominio del Governo sul Parlamento è stato sancito in modo incisivo nel sesto comma dell’art. 12 del disegno di legge costituzionale che modifica l’art. 72 della Costituzione. La norma attribuisce infatti al Governo la possibilità (recte: il potere) di chiedere alla Camera che «un disegno di legge indicato come essenziale per […]
  39. LA DEMOCRAZIA ALLA SBARRA tra elezioni e referendum costituzionale (6/30/2016) - Salvatore d’Albergo Facendo appello per un massimo di unità al fine di un NO nel referendum costituzionale che abbia la valenza del NO del popolo nel referendum costituzionale del 2006 – con una partecipazione che superò ampiamente persino il non richiesto “quorum” del 50% – contro quella che non è “revisione” ma “sovversione” dall’alto delle […]
  40. REFERENDUM COSTITUZIONALE ipocrisia istituzionale (6/30/2016) - di Salvatore d’Albergo  Facendo appello per un massimo di unità al fine di un NO nel referendum costituzionale che abbia la valenza del NO del popolo nel referendum costituzionale del 2006 – con una partecipazione che superò ampiamente persino il non richiesto “quorum” del 50% – contro quella che non è “revisione” ma “sovversione” dall’alto […]
  41. COLMARE I “VUOTI” del “secolo breve” (6/30/2016) - Salvatore D’Albergo La Contraddizione, n. 147, http://www.contraddizione.it/ Mentre ci si inoltra nei ritmi segnati dal xxi secolo, in un quadro mondiale di intersezioni tra nazioni e continenti che contornano la società, l’economia, la politica, il diritto generando confusioni sempre più sovrapposte fra i quadranti della storia, non si può non essere colpiti dall’incidenza di fratture […]
  42. DALLA DEMOCRAZIA SOCIALE ALLA DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE (6/30/2016) - (un percorso dell’ideologia giuridica)   1.- Nell’attuale fase di progressivo, incontenibile configurarsi del “diritto” come forma e articolazione del “potere” in quanto dominio di forze sociali e politiche con le normative ridotte ad enunciati dichiarativi, un avvaloramento della delegittimazione delle conquiste democratiche seguite alla caduta del fascismo è assecondato da un uso della scienza giuridica […]
  43. DIRITTO DI PACE (6/30/2016) - ARTICOLO 11 L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni […]
  44. IL 25 APRILE DELLE VERGOGNE (5/5/2016) - Tra sovversione della Costituzione e la incultura di “società civile”, sindacati, gruppi e movimenti vari che fingono che i “beni comuni” siano senza “proprietà”,  mentre sono proprietà mobiliare anziché proprietà immobiliare del capitale e dei servizi gestiti dal potere d’impresa: IN CUI QUELLA CHE ENTRA IN CAMPO è LA CULTURA DEL DIRITTO COMMERCIALE E NON […]
  45. W IL 25 APRILE. MA QUALE? (5/5/2016) - DAL 25 APRILE e PRIMO MAGGIO DI LOTTA PER LA DEMOCRAZIA SOCIALE, DI LOTTA DI CLASSE LEGITTIMATA DALLE TEORIE ANTIFASCISTE DELLA “SOVRANITA’ POPOLARE” Al 25 APRILE COME DATA ORMAI USATA QUALE UNICA OCCASIONE ANNUALE PER UN MISTIFICATORIO EMBRASSON NOUS DEGLI “EX RESISTENZIALISTI ANTIFASCISTI” E DI UNA BORGHESIA DI c.d. SINISTRA, DI GIURISTI, POLITICI E SINDACATI IPOCRITI DIFENSORI […]
  46. La restaurazione obliqua del bicameralismo perfetto (5/5/2016) - Intervista ad Angelo Ruggeri sul Bicameralismo della legge Boschi-Renzi I: perché definisce assemblea dei parrucconi quella individuata dalla Boschi-Renzi? R: La restaurazione obliqua del bicameralismo perfetto (l’opposto di quello paritario della nostra Carta che mistificano come “bicameralismo perfetto) proviene da esperienze lontane nel tempo, che hanno attraversato  storicamente le vicende di tutti i paesi d’Europa, e che […]
  47. OLTRE IL REFERENDUM DEL 17 APRILE (5/5/2016) - Mario Agostinelli Siamo nel mezzo della crisi energetica più rilevante nella storia dell’umanità. Se per gioco volessimo rappresentare con una novantina di illustri individualità a nostra scelta – da Pitagora a Pericle a Cesare a Carlo Magno a Marco Polo a Napoleone a Einstein a Obama – le generazioni che succedendosi hanno “plasmato la memoria” […]
  48. TFR e globalizzazione (4/19/2016) - I recenti provvedimenti e progetti governativi in materia di Trattamento di fine rapporto e previdenza complementare (Tfr), mirano a canalizzare forzatamente questo salario differito dei lavoratori verso dei fondi pensione privati (d’origine anglosassone), alcuni dei quali gestiti da cgil-cisl-uil assieme alla confindustria. Questa previdenza privata complementare, permetterà altri tagli alla previdenza pubblica a ulteriore favore […]
  49. DEMOCRAZIA DI GUERRA (4/19/2016) - Guerra, fascismo e anticomunismo da una parte, pace, democrazia e antifascismo dall’altra: questa è la lezione e la dinamica storica del secolo. La guerra segnala la crisi della democrazia. Il tema che si pone è il diritto “della” pace di fronte alla crisi universale della democrazia nella dissolvenza dei valori. Ma se anziché a questi […]
  50. Lettera ai senatori di Mov. e Comitato 100 e 200 -completato da altre firme ) (4/10/2016) - Movimento Nazionale Antifascista Difesa Integrale e Rilancio della Costituzione “fondata sul lavoro” e il “COMITATO DEI 100+100” e  il “COMITATO DEI 200+200” aderenti e sostenitori del “–manuale di autodifesa INTEGRALE della Costituzione  di Salvatore d’Albergo  e del documento– Appello “per la difesa integrale della Costituzione e dei suoi valori economico-sociali”. Il governo parlamentare presidio fondamentale della […]
  51. Movimento Nazionale Antifascista di Difesa e RILANCIO della Costituzione “fondata sul lavoro” (4/10/2016) - Movimento Nazionale Antifascista di Difesa e RILANCIO della Costituzione “fondata sul lavoro” Il governo parlamentare presidio fondamentale della democrazia economico-sociale Per la stabilizzazione, il rilancio e la difesa INTEGRALE dei valori economico-sociali della Costituzione di democrazia sociale ‘Movimento’ e ‘Comitato dei 100+100’ “Per la difesa integrale di principi e valori economico-sociali della Carta del 48 […]
  52. Per la difesa integrale e l’autentico significato dell’art. 18 (3/24/2016) - L’impresa, il lavoro e il cuneo dell’art. 18 Al di là delle incertezze e dei funambolismi delle centrali sindacali esitanti a far valere la linea politica culturale della massa dei lavoratori, esistono gruppi combattivi che non si limitano ad una difesa di facciata e corporativa dell’art. 18, ma sono consapevoli del salto di qualità verificatosi […]